Anteprima dell'articolo sull'analisi RAMS

Analisi RAMS: Guida Completa per la Valutazione di Sistemi 

Nell’era moderna, la complessità dei sistemi ingegneristici continua a crescere, rendendo fondamentale la valutazione delle loro prestazioni sotto vari aspetti. L’analisi RAMS è uno strumento critico per assicurare che un sistema sia non solo efficiente ma anche sicuro e sostenibile nel lungo periodo. In questa guida completa, esploreremo cos’è l’analisi RAMS, come eseguirla e i benefici che può offrire. 

Che cos’è e cosa significa RAMS 

RAMS è un acronimo che sta per Reliability, Availability, Maintainability, and Safety (Affidabilità, Disponibilità, Manutenibilità e Sicurezza). È un concetto utilizzato principalmente in ingegneria, gestione dei progetti e manutenzione per valutare e migliorare le prestazioni complessive di sistemi complessi, come quelli ferroviari, aerospaziali, industriali e delle infrastrutture critiche.  

Ecco una descrizione dettagliata di ciascuna componente di RAMS: 

  1. Reliability (Affidabilità): 
  • Si riferisce alla capacità di un sistema o componente di funzionare senza guasti per un determinato periodo di tempo e in condizioni specificate. L’affidabilità è spesso misurata tramite metriche come il Mean Time Between Failures (MTBF). 
  1. Availability (Disponibilità): 
  • Indica la proporzione di tempo durante il quale un sistema è operativo e funzionante rispetto al tempo totale di osservazione. La disponibilità considera non solo i guasti, ma anche i tempi di riparazione e manutenzione. È spesso calcolata come il rapporto tra il tempo di funzionamento effettivo e il tempo totale. 
  1. Maintainability (Manutenibilità): 
  • Rappresenta la facilità e rapidità con cui un sistema o componente può essere riparato o mantenuto. La manutenibilità include aspetti come la progettazione per facilitare le riparazioni, la disponibilità di pezzi di ricambio e la capacità del personale di manutenzione. 
  1. Safety (Sicurezza): 
  • Si riferisce alla capacità di un sistema di operare senza causare danni alle persone, all’ambiente o alle proprietà. La sicurezza include la prevenzione di incidenti e infortuni, la gestione dei rischi e la conformità a norme e regolamenti. 

Questi quattro elementi sono fondamentali per garantire che un sistema sia efficace, efficiente e sicuro nel suo ciclo di vita. La gestione RAMS prevede l’analisi, la progettazione, la pianificazione e il monitoraggio continuo per ottimizzare ciascuna delle componenti e migliorare le prestazioni complessive del sistema. 

Gli obiettivi dell’analisi

L’obiettivo di un’analisi RAMS è identificare, sin dalle fasi di sviluppo di un prodotto, le criticità nei nostri impianti e sistemi, in modo da correggere gli errori e prevenire i fermi macchina non pianificati (ovvero quelli non previsti dalle politiche di manutenzione preventiva) e le perdite di produzione durante la fase operativa. 

In altre parole, un’analisi RAMS ben eseguita consente di individuare anticipatamente le soluzioni adeguate a ridurre i guasti e migliorare la gestione delle risorse

Gli obiettivi principali sono: 

  • Massimizzare l’affidabilità e la disponibilità degli impianti 
  • Ottimizzare le attività di manutenzione 
  • Migliorare la gestione delle scorte e dei materiali di ricambio 
  • Valutare i rischi associati a errori o fermi macchina 
  • Correggere le criticità identificate 
  • Incrementare la sicurezza 
  • Stabilire le priorità 
  • Evitare le perdite di produzione 

Le fasi di un’analisi RAMS 

Un’analisi RAMS non si riferisce a un’unica analisi o strumento specifico, ma a un insieme di analisi, strumenti e indicatori che, combinati, ci consentono di monitorare e valutare ogni aspetto della RAMS, dall’affidabilità alla sicurezza. 

Essendo RAMS un insieme di tecniche e strumenti differenti, non esiste un processo unico e valido per tutti. È possibile scegliere tra vari tipi di analisi e decidere quali indicatori calcolare. Tuttavia, possiamo delineare un workflow strutturato in diverse fasi per toccare i vari punti coinvolti nella RAMS. 

1. Analisi dei costi di gestione 

È utile analizzare i costi di gestione degli asset coinvolti nello studio RAMS. Questo può essere complesso, a meno che non si disponga di un software come Infocad che offra una panoramica completa degli aspetti economici legati alla gestione degli asset e al ciclo di vita (LCC – Life Cycle Cost) degli impianti. 

2. FMEA/FMECA 

L’analisi FMECA (Failure Modes, Effects, and Criticality Analysis) è cruciale per uno studio RAMS. Sebbene non sia un processo rapido né definitivo, fornisce una panoramica completa delle modalità di guasto, identificando i punti deboli di un sistema, determinandone gli effetti e valutandone i rischi. Assegnando un Risk Priority Number (RPN), si possono stabilire le priorità di intervento e monitorare attentamente le apparecchiature critiche per prevenire guasti inattesi. 

3. Identificazione delle apparecchiature critiche 

Integrando i dati generati dalle fasi precedenti, è possibile identificare e valutare le apparecchiature critiche in base all’occorrenza dei guasti e al loro impatto sul sistema e sulla produzione. 

4. Reliability Block Diagram (RBD) e Fault Tree Analysis (FTA) 

Per completare l’analisi di affidabilità, è utile includere un RBD e/o un’analisi dell’albero dei guasti (FTA). Questi strumenti aiutano a comprendere meglio le connessioni tra i vari sottosistemi e componenti, facilitando la pianificazione della manutenzione e delle ispezioni. 

5. Calcolo del Mean Time Between Failure (MTBF) 

Calcolare il MTBF per ciascun impianto coinvolto fornisce una stima statistica dell’occorrenza dei guasti, indicando il tempo medio tra un guasto e il successivo. Questa informazione è preziosa per valutare l’affidabilità e la disponibilità del sistema. 

6. Analisi di manutenibilità 

Calcolare il Mean Time to Repair (MTTR) fornisce una stima del tempo di inattività totale di un impianto per ciascuna modalità di guasto. Questo dato è essenziale per decidere tra politiche di manutenzione preventiva o correttiva. 

7. Stima del carico di lavoro 

A questo punto, si dovrebbe essere in grado di stimare il carico di lavoro per il team di manutenzione, includendo ispezioni regolari, manutenzione preventiva e correttiva. Se si dispone di un CMMS (Computerized Maintenance Management System), questa stima sarà facilitata dalla disponibilità di dati accurati. 

8. Analisi della sicurezza 

Se si è eseguita l’analisi FMECA, si è già a buon punto. Ora è necessario analizzare i processi di produzione e manutenzione per individuare i potenziali rischi nella gestione degli asset, utilizzando le analisi precedenti. 

9. Censimento delle risorse 

Per iniziare un’analisi RAMS efficace, è essenziale decidere quali macchine e impianti coinvolgere. Se si dispone già di un’anagrafica dei propri asset, si è già a buon punto. 

Queste fasi rappresentano un possibile workflow per un’analisi RAMS completa, mirata a migliorare l’affidabilità, la disponibilità, la manutenibilità e la sicurezza dei sistemi. 

Cosa serve per fare l’analisi RAMS 

Per effettuare un’analisi RAMS efficace, la prima cosa di cui abbiamo bisogno sono i dati

Senza informazioni corrette e affidabili, non possiamo analizzare l’affidabilità, la disponibilità e la manutenibilità dei nostri impianti, né valutarne le prestazioni. 

Raccolta dei dati 

Esistono diversi metodi, alcuni dei quali molto economici, per creare una banca dati decente. Ad esempio, possiamo iniziare con la creazione di un registro degli interventi, una cronologia dettagliata di tutti gli interventi tecnici effettuati su ciascuno dei nostri impianti. Questo registro ci permetterà di raccogliere informazioni utili sull’affidabilità e sulla disponibilità degli impianti. 

Se includiamo anche le date e i tempi di intervento (ad esempio, tramite la compilazione di un rapporto di fine lavoro), la nostra analisi potrà essere più approfondita, includendo metriche come il MTBF (Mean Time Between Failures) e il MTTR (Mean Time to Repair). 

Maturità aziendale e digitalizzazione 

La maturità dell’azienda è fondamentale, poiché le metriche o i KPI da monitorare dipendono dal livello di sviluppo dell’organizzazione. Il grado di digitalizzazione rappresenta un aspetto cruciale nella capacità di acquisire dati di qualità per l’analisi RAMS. 

L’implementazione di una solida analisi RAMS richiede un impegno iniziale significativo nella raccolta e organizzazione dei dati, ma i benefici a lungo termine in termini di efficienza operativa, riduzione dei costi e miglioramento della sicurezza sono inestimabili. Con un approccio metodico e l’uso di tecnologie avanzate, le aziende possono trasformare le sfide della gestione dei sistemi complessi in opportunità per migliorare le loro prestazioni complessive e mantenere un vantaggio competitivo nel loro settore.

Scopri le soluzioni di Infocad

Per una gestione aziendale efficiente, Infocad offre strumenti avanzati. Il facility management software ottimizza le operazioni aziendali. La soluzione di gestione del patrimonio immobiliare è ideale per gestire tutte le proprietà dei un’azienda privata o della pubblica amministrazione. Risparmia energia e migliore l’efficienza e la vita dei macchinari con il software di gestione dei consumi energeti. Mantieni i tuoi asset in ottime condizioni grazie alla gestione delle manutenzioni sugli impianti e controlla ogni aspetto degli edifici con il building management software.